La crisi!

La crisi! “Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.

Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere ‘superato’. Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi, è la crisi dell’incompetenza.

L’ inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia.

Senza crisi non c’è merito. E’ nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il conformismo. Invece, lavoriamo duro. 

Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla.” (tratto da “Il mondo come io lo vedo”1931 di Albert Einstein).

 

Einstein airtv

 

Noi di Air tv siamo convinti che “chi supera la crisi, supera sé stesso” come diceva Einstein…. l’essere umano ha sempre la possibilità di evolversi e di migliorarsi, il che non significa evolversi esclusivamente in campo tecnologico, anzi sembra che oggi siamo costretti a fare un passo indietro per recuperare quello che abbiamo perduto: la qualità della vita, la misura del tempo, i rapporti umani, la sinergia con gli altri esseri, la collaborazione, la solidarietà, ripartendo proprio dai nostri piccoli centri di provincia, dove è ancora possibile una vita a misura d’uomo, casomai ripensando gli spazi urbani in cui viviamo.

Bisogna far leva sulla nostra identità, sulla Tradizione, ma essere anche disposti a confrontarsi con le esigenze dell’attuale realtà e, nel rispetto del desiderio di soggettività e di libertà degli individui, trovare insieme un nuovo modello di sviluppo, e ce ne sono molti, capace di sfruttare le immense possibilità che la natura ci offre.

Stiamo vivendo un momento difficile: la crisi economica in fondo ci sta dicendo che questo stile di vita sembra aver terminato il suo ciclo vitale, che deve iniziarne un altro, uno nuovo fondato su presupposti diversi, capace di fondere le eccezionali scoperte tecnologiche ed i mezzi di cui disponiamo con l’antica sapienza degli esseri che ci hanno preceduto.

In fondo è anche un’occasione per ripensare a noi stessi, per ristabilire un equilibrio umano che sembra smarrito, ma che forse è solo nascosto sotto la polvere sollevata da un progresso senza regole da cui siamo stati tutti ammaliati.

708 Visite totali, 1 visite odierne